03/03/2020

SMARTWORK: ZBX AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

“Smartwork” è senza dubbio la buzzword del momento in tema di lavoro e innovazione.


Ci è stato chiesto in che modo la nostra azienda si sta approcciando all’emergenza scatenata dal Coronavirus e se ci siamo organizzati seguendo i dettami dello smartworking.


In realtà ZBX Blockchain Smart Solutions non ha scelto di adottare questa modalità per far fronte all’epidemia (reale o presunta). Nel senso che è un sistema utilizzato sin dagli albori per propria connotazione naturale.


“Smart” è uno dei vocaboli che sicuramente vogliamo associare al nostro brand:


Smart sono le soluzioni su tecnologia Blockchain che sviluppiamo, per noi stessi e per altre aziende.


Smart sono le “cities” che contribuiamo a sviluppare, supportando non solo le attività locali ma anche le Pubbliche Amministrazioni.

Smart è il nostro modello organizzativo interno, che rifiuta le obsolete strutture piramidali e favorisce uno scambio di tipo circolare.

Smart è, quindi, anche la nostra modalità di lavoro.


Come si approccia ZBX allo Smartwork?


Siamo una startup, ancora piccola benché in rapida crescita. Dobbiamo essere agili, veloci, capaci di adeguarci rapidamente al cambiamento.

Per questo chi lavora con noi, per il momento, lo fa attraverso dei contratti basati sulla flessibilità: nessuno ha l’obbligo di venire in ufficio, tutti possono lavorare da casa.

Non ci sono orari predefiniti, non ci sono controlli sul numero di ore svolte.

Si ragiona in termini di task e obiettivi: non ci interessa darci dei titoli od inquadrarci in etichette (che usiamo solo nei rapporti con l’esterno per rendere chiaro chi fa cosa), non ci identifichiamo in ruoli e siamo uniti dal desiderio di collaborare per realizzare la Missione aziendale.

Ciascuno sa cosa deve fare e non importa quando e come lo fa (nel rispetto, ovviamente, dell’etica aziendale e delle regole sociali), purché il risultato sia quello atteso.

Per capire bene di cosa stiamo parlando: abbiamo un team attualmente composto da 4 sviluppatori, nessuno dei quali ha, per il momento, mai messo piede in ufficio.

Le nostre sedi (stiamo per aprire a Roma e Milano) servono come punto d’appoggio per riunioni, incontri, networking.

Esserci non è il fine dell’attività ma uno strumento, se e quando è utile.


Naturalmente con la crescita del business è possibile che le cose cambino, l’importante è che ciò venga fatto in modo intelligente.

In modo “smart” ;)


Contattaci

Accetto la privacy policy.